Terra Bruciata a Nablus

Terra Bruciata a Nablus.  

 
 
Gruppi armati di  coloni  israeliani, partendo da una posizione avanzata tollerata  dall’esercito di occupazione fuori dai confini dell’insediamento abusivo di Kedumim (Nablus), nella Cisgiordania Occupata, hanno dato fuoco con stracci imbevuti di benzina ad ampie zone agricole punteggiate da filari di oliveti di proprietà degli abitanti palestinesi del vicino villaggio di Kadum provocando ingenti danni alle colture. Fermato e immediatamente rilasciato dai militari, Daniel Weiss, il responsabile dell’organizzazione sionista che ha portato a termine il raid.
Giancarlo Chetoni
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.