Un resistente palestinese è morto a seguito delle ferite riportate due settimane.

Nablus – Infopal

Ieri sera, fonti ospedaliere palestinesi hanno comunicato il decesso di un attivista dei gruppi “Fares al-Layl”, appartenenti alle Brigate dei Martiri al-Aqsa nella città di Nablus.

Si tratta di Abderrahman Hasan ash-Shinnawi, 24 anni. Era stato ferito due settimane fa in un scontro armato con le forze di occupazione israeliane, nella Città vecchia di Nablus.

In quello scontro era stato ucciso il capo dei gruppi "Fares al-Layl", Basem Abu Sirriyeh. Ash-Shinnawi era rimasto ferito in maniera grave, e gli era stata amputata una gamba. Sono stati inutili i numerosi tentativi di salvargli la vita: la morte è sopraggiunta ieri sera.

Ogni giorno, le forze di occupazione invadono la città di Nablus, le cittadine limitrofe e i suoi campi profughi, prendendo di mira i resistenti delle brigate al-Qassam, al-Quds, Abu Ali Mustafa, e i gruppi di Fares al-Layl.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.