Archivio Categoria: Manipolazione informazione

Quando certo giornalismo vuole intimidire. Risposta di Radio Irib alla nuova black list del CdS.

Riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera dalla redazione di Radio Irib, in relazione all’articolo "Gli italiani di Radio Teheran" del 30 ottobre dal Corriere della Sera. Al fondo, troverete il testo con link. Risposta al Corriere della Sera  « Dialogate con belle maniere con la gente della Scrittura, eccetto quelli di loro che sono ingiusti. Dite [loro]: “Crediamo in quello che … Continua a leggere

‘La fabbrica del falso’.

ISM-Italia Venerdì 7  novembre alle ore 21.00 Sala dell’Antico Macello di Po Via Matteo Pescatore 7 – Torino Assemblea pubblica Presentazione del saggio: La fabbrica del falso Strategie della menzogna nella politica contemporanea di Vladimiro Giacchè, DeriveApprodi 2008 Programma Introduzione, Giorgio Frankel La fabbrica del falso, Vladimiro Giacchè Dibattito Modera Diana Carminati

‘Zero’, un film-inchiesta sull’11 settembre 2001.

‘Zero’, un film-inchiesta sull’11 settembre 2001.

Segnaliamo ai nostri visitatori che è uscito il documentario "Zero", tratto da un’inchiesta di Giulietto Chiesa sull’11 settembre. Il film è diretto da Franco Fracassi e Francesco Trento e prodotto da TPF Telemaco. Da http://www.zerofilm.info/film/ Scarica la locandina personalizzabile per le vostre proiezioni (pdf, 3,32) Scarica la locandina in f.to A3 (pdf, 3,63 mb) Scarica la cartolina (jpg, 895 kb) … Continua a leggere

La fabbrica del falso: il caso israeliano (I parte).

La fabbrica del falso: il caso israeliano     Dossier ISM-Italia 2008/02 La militarizzazione della cultura Note a margine dell’invito dello Stato di Israele come ospite d’onore al Salone del Libro di Parigi e alla Fiera del Libro di Torino, in occasione del ’60 anniversario della pulizia etnica della Palestina o, se proprio preferite …, della costituzione dello Stato di Israele. Ovvero … Continua a leggere

Per i media italiani la Palestina non esiste…

Riceviamo da BoccheScucite e pubblichiamo. L’occhio cade subito sulla mappa …ma per il Venerdi di Repubblica la Palestina non esiste…   La rubrica “Dolce vita” ha ospitato recentemente un articolo davvero “leggero” su Tel Aviv (Il Venerdì di Repubblica, 15 settembre) “l’altra faccia di Israele, dove per non pensare al conflitto si vive un eterno presente, a soli 80 chilometri … Continua a leggere

Sionismo, anti-sionismo, ebraismo, anti-semitismo: tra propaganda e realtà.

Sionismo, anti-sionismo, ebraismo, anti-semitismo: tra propaganda e realtà.

Sionismo, anti-sionismo, ebraismo, anti-semitismo. Termini differenti uniti da un denominatore comune: la disinformazione operata da media e politici asserviti alla propaganda della "Israel lobby". Confondere anti-sionismo e anti-semitismo è un errore linguistico e filologico, ancor prima che storico. Significa divulgare ignoranza e guerra, e far un torto all’ebraismo stesso. Infatti: "Non tutti gli ebrei sono sionisti, e i più devoti guardano con … Continua a leggere

TV palestinese manda in onda scene di esecuzioni nella Striscia di Gaza, ma erano girate in Iraq.

TV palestinese manda in onda scene di esecuzioni nella Striscia di Gaza, ma erano girate in Iraq.

Gaza – Infopal. L’abitudine a manipolare la realtà, a montare immagini e scene prese da altre aree e contesti bellici e a proporle a un pubblico ignaro come fossero girate nei luoghi di cui si parla nel servizio, non è solo occidentale. L’arte della disinformazione e della manomissione delle notizie, a quanto pare, è diffusa ovunque. Sembra, viene da dire, … Continua a leggere

Italia, ‘Democrazia a sovranità limitata’.

Perché l’Italia non è un Paese realmente libero? Perché è una Repubblica nata fragile e malata? Perché è una Democrazia a sovranità limitata? Perché i suoi abitanti vivono in una condizione di “semi-democrazia”? Perché esistono “liste di proscrizione”? Perché “scegliamo” certe alleanze internazionali? Perché i media italiani non sono davvero liberi? Perché ci sono giornali e giornalisti che si avvicinano più ad “agenti” che a veri … Continua a leggere

Ex ministra israeliana: la ‘democrazia’ di Israele è solo d’immagine.

Ex ministra israeliana: la ‘democrazia’ di Israele è solo d’immagine.

 12 settembre. L’ex ministra israeliana dell’Istruzione, Shulamit Aloni, ha denunciato Tel Aviv per i maltrattamenti dei palestinesi, e l’ha accusato di "etnocrazia e razzismo". In un libro uscito in questi giorni, l’ex ministra, che è stata anche ministro delle Comunicazioni e ministro delle Scienze e delle Arti, lamenta una "regressione della democrazia rispetto ai tempi della creazione dello stato di Israele". … Continua a leggere