Lettera ai giornalisti della Freedom Flotilla: non salite a bordo

Ai rappresentanti della Stampa estera in Israele

Partecipazione dei media alla Flotilla  

 

Cari amici,

una flotilla di nave dovrebbe arrivare presto in Medio Orient per tentare di entrare a Gaza.

Questa flotilla è una pericolosa provocazione organizzata da elementiestremisti occidentali e islamici per aiutare Hamas, che il mondo definisce come organizzazione estremista islamica terrorista.

Quei partecipanti alla flotilla hanno dichiarato che è loro intenzione “rompere” il blocco navale imposto sulla Striscia di Gaza per ragioni di sicurezza, a causa degli sforzi di Hamas di contrabbandare armi e terroristi nella Striscia di Gaza.

La flotilla vuole deliberatamente violare il blocco che è stato dichiarato legalmente e in accordo con tutti i trattati e la legge internazionale. 

Il governo di Israele ha istruito l'esercito a non lasciare che la flotilla raggiunga i propri obiettivi.

Come direttore dell'Ufficio stampa del Governo, voglio chiarire a voi e ai media che voi rappresentate, che la partecipazione alla flotilla è una violazione intenzionale della legge israeliana e porterà i partecipanti a vedersi negare l'ingresso in Israele per dieci anni, alla confisca delle loro attrezzature e a sanzioni addizionali.

Io vi imploro di evitare di prendere parte a questo evento provocatorio e pericoloso, il cui scopo è di minare il diritto israeliano a difendere se stesso e a violare consapevolmente la legge israeliana. 

Per favore, inoltrate il contenuto di questa lettera alle vostre direzioni nel mondo.

Cordiali saluti,


 

Oren Helman, Director

Government Press Office

 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"