8mila unità abitative a Gerusalemme nell’ultimo piano coloniale israeliano

Al-Quds (Gerusalemme) – InfoPal. Ieri si è svolta una riunione della Commissione per le costruzioni edilizie di Israele nella quale si è discussa la fattibilità del progetto presentato da un gruppo di coloni israeliani che propongono l'edificazione di 7.900 unità abitative ad al-Quds (Gerusalemme).

Nello specifico: 1.900 abitazioni coloniali andranno ad ampliare gli insediamenti di Har Homa e Gilo, a sud di Gerusalemme, 500 Ramat Rahel, 1.600 Ramat Shlomo e altre saranno costruite in varie aree cittadine.

Nel progetto si fa menzione dell'invito del premier israeliano Benjamin Netanyahu il quale, pur di incoraggiare l'espansione coloniale nella Città santa, aveva abbassato il numero di unità abitative altrove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.