‘Abbas respinge un congelamento senza Gerusalemme

Il Cairo – Afp, Ma'an. Il presidente Mahmoud 'Abbas ha riferito ieri che non ritornerà al tavolo delle trattative con Israele senza uno stop agli insediamenti che includa al-Quds ash-Sharqiyah (Gerusalemme est) occupata.

Se non vi sarà un congelamento totale delle attività coloniali in tutti i Territori Palestinesi, compresa Gerusalemme, non lo accetteremo” ha dichiarato testualmente 'Abbas ai giornalisti dopo aver parlato con il presidente egiziano Housni Mubarak.

Le dichiarazioni di 'Abbas sono giunte in riferimento al pacchetto d'incentivi messo insieme nelle ultime settimane dal segretario di Stato Usa Hillary Clinton, allo scopo di convincere il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ad accettare una nuova sospensione di novanta giorni delle attività edilizie negli insediamenti.

Nonostante la proposta non includa Gerusalemme est, Netanyahu attenderà comunque di ricevere delle promesse scritte da parte degli Stati Uniti prima di sottoporla al suo gabinetto sulla sicurezza. Di conseguenza, il portavoce del dipartimento di Stato Philip Crowley aveva riferito venerdì scorso che Washington era pronta a fornire la garanzia “in forma scritta”.

Dall'altra parte, 'Abbas era stato informato dei dettagli del progetto da David Hale, assistente dell'inviato Usa in Medio Oriente George Mitchell, durante un incontro tenutosi la settimana scorsa a Ramallah.

L'incontro non ha però impedito al leader palestinese di affermare che gli Usa non hanno ancora per le mani un piano ben preciso: “Fin adesso, dall'amministrazione Usa non è giunto nulla di ufficiale – né per noi né per gli israeliani – su cui si possano fare commenti”.

Le trattative di pace tra Israele e i palestinesi erano state riavviate lo scorso 2 settembre per arenarsi tre settimane dopo allo scadere del termine del congelamento  (della durata di dieci mesi) delle attività coloniali nella Cisgiordania occupata: 'Abbas ha infatti rifiutato di proseguire il dialogo, finché non verrà imposto un nuovo congelamento.

Articoli correlati

http://infopal.it/leggi.php?id=16642

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.