Abu ‘Arafa: ‘Israele potrebbe cancellare la nostra deportazione nell’ambito dello scambio di prigionieri’

Al-Quds (Gerusalemme) – Pal-Info. Khaled Abu 'Arafa, ex ministro per gli Affari di Gerusalemme, ha affermato che le autorità d'occupazione israeliane starebbero valutando la possibilità di invalidare la minaccia di deportazione dei quattro deputati gerosolimitani nell'ambito dello scambio di prigionieri con le fazioni palestinesi che continuano a detenere il soldato israeliano Gilad Shalit.

Abu 'Arafa ha aggiunto che la scelta di esiliare i deputati ha prodotto molto imbarazzo per Israele, a livello internazionale, ma d'altro canto si dice convinto che nessun partito israeliano vorrà pagare le conseguenze di aver appoggiato l'annullamento di quella decisione.

Rifugiati da 125 giorni presso la sede della Croce rossa internazionale (Icrc) di al-Quds (Gerusalemme), i deputati palestinesi erano stati messi al corrente di questi ultimi sviluppi dai diplomatici europei ed arabi in visita.

Israele starebbe solo aspettando l'approvazione di tutte le istituzioni israeliane per uno scambio in cui includere la cancellazione della deportazione nei loro confronti, mentre tribunali israeliani starebbero valutando lo stesso caso senza tuttavia far trapelare alcun esito positivo o contrario.

La questione resta subordinata alla decisione politica che sarà adottata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.