Alto rischio di sfollamento di massa nella provincia di Hebron

Al-Khalil (Hebron) – InfoPal. Un esperto palestinese sugli affari degli insediamenti israeliani ha lanciato l'allarme sul processo di sfollamento che i progetti coloniali israeliani innescheranno ai danni di circa venti comunità palestinesi ubicate a sud-est di al-Khalil (Hebron).

In un comunicato stampa, 'Abdelhadi Hantash ha denunciato la confisca di circa mille ettari di terreno nella provincia, dichiarando queste aree a sud-est di Hebron “zone di sicurezza”. Si fanno i nomi dei villaggi palestinesi di 'Ammoun, Susiya e Karma'il che rischiano di essere circondati da insediamenti illegali israeliani.

“Proprio a Susisiya – continua Hantash -, giorni fa le autorità d'occupazione israeliane hanno consegnato numerosi ordini di demolizioni di abitazioni e tende di palestinesi, mentre contro 40 famiglie di Yatta, sempre a sud-est di Hebron, è stata indirizzata la minaccia di sfollamento, con il pretesto di trovarsi in una posizione “eccessivamente prossima al Muro di Annessione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.