Assedio alla Striscia di Gaza, 317 malati deceduti

Gaza – Infopal. Fonti mediche palestinesi hanno annunciato mercoledì sera il decesso di un bambino, al quale è stato vietato dalle autorità di occupazione israeliane di partire per l’estero per ricevere le cure necessarie; è la prassi quotidiana dello stato d’assedio, che dura ormai da due anni e mezzo.

Il ministero della Sanità a Gaza, in un comunicato stampa, ha riferito che “il bambino deceduto era malato di leucemia, ma le autorità dell’occupazione gli hanno impedito il trasferimento, nonostante avesse ottenuto da lungo tempo tutti i documenti necessari”.

Con il decesso del piccolo, il numero dei malati vittime dell’assedio sale a 317.

Il ministero si è appellato alla comunità internazionale e alle organizzazioni per i diritti umani per premere sull’occupazione israeliana e salvare la vita alle decine di malati che giacciono nelle stanze di terapia intensiva negli ospedali di Gaza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.