Awad: l’assedio israeliano sta uccidendo lentamente gli abitanti di Gaza

<!–[if !mso]> <! st1:*{behavior:url(#ieooui) } –>

Gaza – Infopal. Il dott. Mohammad Awad, segretario generale del Consiglio dei Ministri del governo Haniyah, ha chiesto alla Croce Rossa di attivarsi per partecipare alla risoluzione dei problemi causati ai cittadini dall’assedio israeliano imposto sulla Striscia di Gaza.

Awad, che insieme al ministro della Sanità, il dott. Na‘im, ha ricevuto ieri il direttore della Croce Rossa operante nella Striscia di Gaza, Antwan Grand, ha affermato che essa, in quanto organizzazione internazionale, potrebbe fare molto rispetto alla tragica situazione degli abitanti della Striscia, situazione andata ulteriormente deteriorandosi in seguito all’ultima aggressione israeliana.

Awad ha ribadito “la necessità d’intensificare la collaborazione e il coordinamento tra il governo e la Croce Rossa, onde poter risolvere i problemi dei cittadini e alleggerire le loro quotidiane sofferenze”, confermando che il primo proseguirà l’impegno per sostenere la popolazione contro l’assedio e recare aiuto a quanti hanno subìto danni dall’ultima guerra.

Grand ha parlato delle condizioni difficili in cui versa la Striscia di Gaza a causa del blocco israeliano, nonché della politica della punizione collettiva che Israele sta praticando contro i cittadini della Striscia di Gaza attraverso la chiusura dei valichi e il rafforzamento dell’assedio.

Ha quindi dichiarato che la Croce Rossa è pronta a collaborare con tutti per aiutare i cittadini assediati e limitare le loro sofferenze, appellandosi anche alle organizzazioni internazionali affinché premano per far aprire i valichi, togliere l’assedio e permettere l’ingresso di quanto occorre alla popolazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.