Colono israeliano investe due studentesse palestinesi a Nablus. Altri atti di vandalismo a Ramallah

Nablus – InfoPal. Due studentesse palestinesi di Hawwara (Nablus Sud) sono state investite da un colono israeliano che ha tagliato loro la strada. Le ragazze dovevano raggiungere il College d'infermieristica “Ibn Sina”. 

Testimoni oculari hanno riferito a Mohammed Awad, nostro corrispondente dalla Cisgiordania occupata, che “quello del colono israeliano è stato un atto palesemente deliberato”.

Suja e Ahlam sono state soccorse d'urgenza all'ospedale di Rafidiya.

Anche questo episodio fa parte della lunga catena di attacchi e istigazioni dei coloni israeliani contro le comunità palestinesi nel nord della Cisgiordania occupata.

Ieri sera a Deir Dibuan, (Ramallah Est) coloni israeliani hanno assaltato l'abitazione di un palestinese emigrato in America. Bottiglie molotov sono state lanciate dai coloni israeliani sulla casa della famiglia Shehadeh.

Il comune ha rilasciato un comunicato stampa nel quale condanna l'atto e tutti gli episodi del terrore israeliano: “incendiano terreni e abitazioni, sradicano alberi e lasciano scritte razziste e intimidatorie nelle quali si ordina ai palestinesi di andare via”.

Il sospetto ricade sui coloni di Migron, avamposto coloniale avviato con lo stanziamento di container su terre palestinesi. Con il sostegno del Movimento pacifista israeliano “Peace Now”, nel 2006 i proprietari palestinesi di quei terreni si appellarono alla Corte israeliane che, attestata la veridicità della proprietà palestinese, ne ordinò l'evacuazione.
Tuttavia, ancora oggi Migron è lì.

Mohammed Awad da Nablus per InfoPal

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.