Diritti Umani: ‘Israele è responsabile per la vita del prigioniero Baraqa’a’

Ramallah – InfoPal. Il prigioniero palestinese Khalil Baraqa'a è in gravi condizioni di salute.

E' stato duramente picchiato da ufficiali israeliani e, oggi, il Club dei prigionieri lancia un appello per la sua protezione.

Il caso aveva avuto inizio pochi giorni fa, quando le forze israeliane dell'unità Masada avevano assaltato la prigione di Nafha, irrompendo nelle celle e abusando dei prigionieri.

Barqa'a è in prigione da nove anni e sta scontando 20 ergastoli, nel recente episodio ha riportato la frattura della mano sinistra, la rottura del naso e contusioni su tutto il corpo.

E' stato in ospedale, ma è ritornato in prigione dove, ha dichiarato il gruppo per i Prigionieri, “a questo punto non è più al sicuro.

“Israele è l'unico responsabile per la sua vita”.

(Nella foto: Khalil Baraqa'a nel ritratto).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.