Divide et impera: Israele riconosce a Abbas una lista di 189 'ricercati' di Fatah da graziare.

Fonti palestinesi hanno rivelato che ieri Israele ha riconosciuto all’Autorità palestinese (nella West Bank, ndr) una lista di 189 nomi di palestinesi "ricercati" che ha intenzione di "graziare" all’interno di un trattato con l’Anp.

Si tratta di persone legate a Fatah. Nell’elenco figura anche Zakaria Az-Zubeidi, noto militante e leader delle Brigate Al-Aqsa a Jenin, e Kamal Ghanam, di Nablus.

Nell’ultimo incontro con il premier israeliano Ehud Olmert, il presidente dell’Anp, Mahmoud Abbas aveva chiesto di porre fine alle persecuzioni contro i "ricercati" e di rilasciare un certo numero di prigionieri in modo da rafforzare la sua posizione nella West Bank contro il movimento di Hamas. La stessa richiesta è stata inoltrata dal primo ministro del governo di emergenza, Salam
Fayyad, durante l’incontro con il ministro della difesa israeliano Ehud Barak, che aveva promesso di studiarla senza garantire nulla.

L’operazione di "perdono" da parte di Israele mira dunque a fomentare ulteriori tensioni e scontri tra Hamas e Fatah/governo di Fayyad, che oggi verrà riconfermato dopo che, questa notte, termineranno i 30 giorni di "stato di emergenza".

Dirigenti palestinesi e israeliani dovrebbero incontrarsi lunedì per discutere i nomi presenti nella lista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.