Il governo israeliano ha deciso per un’escalation delle violenze contro i civili di Gaza. Haniyah: ‘Non piegheranno la nostra volontà’.

Il premier palestinese Ismail Haniyah ha condannato l’offensiva delle truppe israeliane contro il nord della Striscia di Gaza.

Durante una conferenza stampa, Haniyah ha dichiarato che il governo israeliano sta portando avanti un’offensiva militare contro la popolazione civile della Striscia di Gaza allo scopo di incrinare la determinazione e la volontà del popolo palestinese. E ha aggiunto che gli israeliani "non riusciranno a raggiungere lo scopo. Il nostro popolo ha una determinazione e una dignità che non verranno abbandonate, nonostante le sofferenze che sta sperimentando da decenni. Il nostro popolo continuerà a scontrarsi con le truppe di aggressione isreliane".

Il governo israeliano ha deciso ieri di ampliare la pressione militare contro la popolazione civile della Striscia di Gaza. Nelle ultime settimane, l’esercito ha già ucciso e ferito centinaia di persone a Beit Hanoun. A questo proposito, va ricordato che gli Usa hanno posto il veto alla risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu che condannava i massacri israeliani contro la popolazione.

Haniyah ha anche dichiarato di aver dato ordine al ministero degli Interni palestinese di dare la caccia ai rapitori dei due volontari della Croce Rossa italiana e agli assalitori dell’ex ministro Abu Ali Shaheen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.