Iran: Brasile e Turchia difendono Ahmedinejad.

 


Iran: Lula difende Ahmedinejad, difficili brogli su 30% dei voti.
 
(ANSA) – BRASILIA, 18 GIU – Il presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva si e' di nuovo pronunciato a favore della  vittoria di Mahmud Ahmadinejad nelle elezioni iraniane.
Lunedi' scorso, subito dopo l'annuncio ufficiale della vittoria di Ahmadinejad, Lula aveva affermato che non c'erano prove di brogli. Ieri il presidente brasiliano, in visita ufficiale in Kazakhistan, ha ribadito di non credere alla manipolazione dei risultati nelle elezioni iraniane.
''Mi sembra impossibile manipolare 30% dei voti, la differenza è stata troppo grande – ha detto Lula -. Nelle elezioni in Messico, la differenza era dell'1% e l'opposizione è scesa in piazza. Gli stessi che criticano oggi l'Iran  chiedevano allora che si rispettassero i risultati delle urne in Messico''.
''Non possiamo nemmeno dimenticare la prima elezione di George W. Bush negli Stati Uniti, dove i risultati finirono per essere accettati nonostante i dubbi sorti'', ha aggiunto Lula.
Al presidente brasiliano ha fatto eco il ministro degli Esteri, Celso Amorim. ''Se (Ahmadinejad, ndr) ha accettato che siano ricontati i voti, è un segnale che rispetta l'opinione  pubblica – ha detto il ministro brasiliano – La società iraniana ha un dinamismo come poche altre nella regione''.
(ANSA).


Iran: Turchia, Erdogan si congratula con Ahmedinejad
(ANSA) – ANKARA, 18 GIU – Nonostante le pressioni interne e
internazionali per una verifica della regolarità del voto
presidenziale in Iran, il premier turco Tayyip Erdogan si è
già congratulato con Mahmoud Ahmadinejad per la sua vittoria
elettorale. Lo riferisce il quotidiano economico Referans.
Secondo il giornale, il governo di Ankara aveva scommesso
sulla vittoria del leader conservatore, con cui le relazioni
diplomatiche in questi anni sono state molto intense. Inoltre,
gli esperti turchi non crederebbero che l'accertamento di
eventuali irregolarità potrà cambiare l'esito del voto.
(ANSA).


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.