Iran: nessuna scorta per le navi umanitarie.

Imemc. Il vice comandante del Corpo delle guardie rivoluzionarie iraniane (Cgri), Hussein Salami, ha negato che i suoi uomini siano stati assegnati alla scorta delle navi umanitarie iraniane dirette a Gaza. 

La dichiarazione smentisce un'affermazione rilasciata in precedenza da un altro ufficiale dello stesso corpo, secondo cui la Marina era pronta ad accompagnare le navi della solidarietà per proteggerle da un eventuale attacco israeliano. 

Ciononostante, Salami aveva dichiarato che l'Iran non è preoccupato dalle recenti sanzioni imposte alla repubblica islamica, la quale, aveva aggiunto, ne ha già sperimentato diversi tipi fin dalla rivoluzione del 1979.

D'altra parte, come aveva sottolineato lo stesso ufficiale, nessuna di queste misure punitive avrà un impatto significativo sull'economia iraniana, dal momento che il paese non è legato da alcun rapporto di dipendenza con le grandi potenze mondiali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.