Israele continua la sua offensiva in Libano attraverso attacchi contro il sud, il nord e l’est del paese.

Oggi, le forze aeree israeliane hanno lanciato altri attacchi aerei contro i villaggi libanesi di confine.

Fonti della sicurezza libanese hanno affermato che l’aviazione israeliana ha colpito Bayyada e Mansoureh.

I jet israeliani hanno anche colpito il Libano orientale e le strade che portano alla Siria.

La resistenza.

In un comunicato, i combattenti di Hezbollah hanno affermato di aver contrattaccato alcune avanguardie israeliane nel sud del Libano.

Nel comunicato si legge: "Lunedì sera fino alle prime ore di martedì mattina, le forze israeliane hanno tentato di prendere il controllo del triangolo dei villaggi di Aita al-Chaab/al-Qaozah/Ramie ma i combattenti di Hezbollah li hanno affrontati… costringendoli a retrocedere".

Aita al-Chaab è vicino al confine libanese da dove gli Hezbollah sono entrati in Israele, il 12 luglio, e hanno catturato due soldati israeliani e ucciso altri 8. 

Il movimento ha affermato che le truppe israeliana stanno cercando di prendere il controllo della collina che domina i tre villaggi.

Hezbollah ha anche dichiarato di aver distrutto una nave israeliana nell’area costiera di Tiro, ma Israele nega.

L’esercito israeliano ha affermato di aver ucciso 20 combattenti di Hezbollah nel sud del Libano, nelle ultime 48 ore. Dal canto suo, Hezbollah ha invece confermato la perdita di tre uomini.

Il canale tv arabo Al-Arabiya ha riportato che tre soldati israeliani sono stati uccisi nell’area.

L’avanzata israeliana nel sud del Libano.

Un vecchio ufficiale israeliano ha reso noto che l’esercito penetrerà nel sud del Libano e terrà il territorio per diverse settimane, fino a quando una forza multinazionale potrà essere dispiegata in quella zona.

La Radio israeliana, l’esercito e il governo hanno affermato che le forze raggiungeranno il fiume Litani, a 30 km a nord del confine tra Israele e il Libano.

(Fonte: www.aljazeera.net)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.