Israele ha assassinato 20 giornalisti in 10 anni

Ramallah – Pal-Info. In occasione della Giornata internazionale per la fine delle impunità, Mada, Centro palestinese per la libertà di stampa, in collaborazione con Ifex perzione con Ifex (Network internazionale per la libertà d'espressione), ha lanciato una campagna per far luce sui crimini perpetrati da Israele contro i  giornalisti palestinesi.

Mada allestirà una mostra fotografica e pubblicherà un videoclip in memoria dei 20 giornalisti che, dal 2000 ad oggi, hanno perso la vita sotto il fuoco israeliano.

La campagna dovrebbe sollecitare le realtà per l'informazione e i giornali ad esporre al mondo ciò che  subiscono i giornalisti palestinesi.

Il Centro ha chiesto inoltre alla comunità internazionale di fare pressione su Israele perché ponga fine a questa pratica che una violazione dell'articolo 19 della Dichiarazione sui Diritti dell'Uomo.

La dichiarazione è stata pubblicata mercoledì scorso da Ifex.
Si legge nel comunicato:
“Oggi, 23 novembre, è il Giornata internazionale per la fine delle impunità (Idei), Ifex ha scelto questo giorno in onore di tutti coloro che hanno perso la vita esercitando la libertà di espressione, che hanno lavorato per sensibilizzare l'opinione pubblica sul fenomeno dell'impunità degli assassini. Il giorno ricade nell'anniversario del massacro perpetrato da Ampatuan (Filippine) nel 2009, quando un numero di giornalisti persero la vita nello stesso episodio, occasione che ricorda cosa comporti correre il rischio di svelare la verità. Questo giorno vuole anche ricordare il lavoro di Ifex, e di tutti coloro che combattono l'impunità e che ovunque ispirano azioni di impegno per la giustizia, per fermare l'impunità degli assassini di giornalisti, musicisti, politici, artisti e di tutti i difensori della libertà d'epressione”.

(Foto: Mada).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.