Jaffa: estremisti ebrei tentano d'incendiare la moschea Hassan Bey

Yafa (Jaffa) – Memo. Quella di Hassan Bey è una storica moschea nella città di Yafa (Giaffa), nei Territori Palestinesi Occupati nel '48 [Israele, ndr].

All'alba di due giorni fa, tre cittadini ebrei sono stati scovati mentre cercavano di dare fuoco alla moschea per poi allontanarsi.

Hanno appiccato del fuoco a materiale plastico nel tentativo di farlo espandere sull'intero edificio, ma alcuni fedeli sono riusciti a spegnere le fiamme prima che si elevassero e diventassero indomabili.

“Non è il primo – e credo non sarà l'ultimo – tentativo di appiccare il fuoco alla moschea Hassan Bey. Si tratta di gesti deliberati che nella maggioranza dei casi restano impuniti. Le autorità israeliane, infatti, non indagano quasi mai sulle presunte responsabilità di questi oltraggi. Di conseguenza, non possiamo escludere lo stesso governo israeliano dalla responsabilità di simili attacchi”, ha dichiarato Zaki Igbaria, presidente della Fondazione “al-Aqsa” per la protezione del patrimonio.

“Da tempo nel mirino dell'aggressività israeliana, il minareto della Moschea Hassan Bey richiamerà sempre i fedeli alla preghiera”, afferma Mohammed al-Ashqar, rappresentante della Fondazione nella città di Yafa (Jaffa).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.