L’ISM lancia una campagna di boicottaggi e sanzioni contro l’Apartheid israeliano.

L’International Solidarity Movement (ISM) ha reso noto che i gruppi pacifisti locali e per la tutela dei diritti umani hanno lanciato una campagna internazionale per richiedere sanzioni e boicottaggi culturali contro l’Apartheid israeliano in Palestina.

In un comunicato stampa, l’ISM ha rivelato che le Donne in Nero di Los Angeles hanno aderito alla campagna e organizzeranno veglie silenziose a lume di candela fuori dall’Israel Philharmonic Concerts, a Disney Hall, lunedì 5 e martedì 6 febbraio.

"I leader dei gruppi internazionali e palestinesi per la difesa dei diritti umani – ha dichiarato l’Ism – hanno chiesto ai loro sostenitori nel mondo di iniziare boicottaggi economici e culturali, di promuovere disinvestimenti e campagne di sanzioni per porre fine all’occupazione israeliana della West Bank, di Gaza, di Gerusalemme Est e all’Apartheid in Palestina".

Il documento è stato firmato da circa 1.000 gruppi e personalità di rilievo – da ex dirigenti di passati governi a artisti, attivisti in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.