Mubarak a Roma: insediamenti israeliani ostacolano processo di pace.

M.O./ MUBARAK: INSEDIAMENTI ISRAELIANI OSTACOLANO PROCESSO PACE
Roma, 4 giu. (Apcom) – L’aumento degli insediamenti israeliani è "molto grave" e "ostacola" il processo di pace in Medio Oriente. Lo ha sostenuto il presidente egiziano Hosni Mubarak, durante la conferenza stampa con il premier Silvio Berlusconi al termine del primo vertice intergovernativo Italia-Egitto oggi a Roma.

Mubarak ha sottolineato che "la stessa cosa è stata detta anche gli Usa", ma ora "serve un discorso serio con Israele per porre fine alla costruzione di insediamenti. Se non la si interrompe – ha aggiunto il leader egiziano – non può esserci un negoziato serio".

Sul vertice di oggi con Berlusconi, il presidente egiziano ha parlato di "un incontro fra due visioni della crisi mediorientale" e della convinzione comune che ora è necessario "portare stabilizzazione a Gaza, per poi istituire uno Stato palestinese indipendente". Nei colloqui bilaterali, ha fatto sapere Mubarak, sono stati affrontati i nodi della pace in Iraq e in Libano, della situazione iraniana e del Darfur.

"Stiamo facendo un grande sforzo di distensione per Gaza, per poi mettere fine all’assedio messo in atto da Israele e avviare negoziati seri – ha spiegato il presidente egiziano – Lavoriamo per la distensione, parliamo con tutti – ha assicurato – tutte le forze internazionali devono collaborare".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.