Nomina diplomatiche: la rivalsa di Lieberman su Netanyahu

Betlemme – Ma'an. Una sfida tra il premier israeliano Benjamin Netanyahu e il ministro degli Esteri, Avigdor Lieberman, è sorta in merito alle nomine diplomatiche. 

Tra i due leader israeliani si è riscontrata una divergenza di vedute sulle nomine degli ambasciatori di Israele presso le Nazioni Unite e a Londra. 

Secondo il quotidiano israeliano Yedioth Ahronoth, in questa tensione va letta l'opposizione del partito Likud (del premier Netanyahu) – ma anche di altri gruppi della sinistra israeliana e di organizzazioni per i diritti umani – ad una serie di progetti di legge proposti personalmente da Lieberman. 

Secondo fonti d'informazione vicine al ministro degli Esteri, in reazione, questo ha promesso: “Nei prossimi giorni presenteremo il progetto di legge per accogliere i religiosi nell'esercito di Israele. 

“Il piano godrà del sostegno dei partiti religiosi, e la cosa non potrà che far ritornare Netanyahu sui propri passi”. 

Dimostrando di non aver gradito la scarsa considerazione per i candidati nelle sedi diplomatiche proposti dal suo partito “Israel Beitena”, con questo gesto Lieberman potrebbe voler dare uno scossone alla delicata questione delle nomine diplomatiche, sulle quali rivendica piena competenza.

http://www.maannews.net/arb/ViewDetails.aspx?ID=362188

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.