Parlamento approva sanzioni per gli attivisti israeliani del boicottaggio

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. Ieri sera, 7 marzo, il parlamento israeliano (Knesset) ha approvato in prima lettura una legge che prevede l'imposizione di pene pecuniarie (sanzioni) a persone fisiche e giuridiche di nazionalità israeliana, che partecipano alla campagna di boicottaggio contro Israele. 

La pena pecuniaria sarà commisurata ai danni finanziari derivanti dalle azioni di boicottaggio promosse dai condannati su produzione, commercio, finanzia e cultura. Per essere condannati è sufficiente anche la sola partecipazione ad eventi di questa natura. 

L'azione penale partirà dal villaggio palestinese di ar-Rawwabi, costruito con lo spirito di boicottare la produzione della colonia israeliana di 'Ashawiyah.

Articoli correlati: 

Israeliani nell'obiettivo di Israele 

Bds: gli attivisti israeliani invitano a boicottare il festival di Eilat 

Il mondo seguirà la settimana internazionale contro l'Apartheid israeliano 

Accademici israeliani boicottano centro universitario insediamento Ariel 

Polizia perquisisce abitazioni di attivisti israeliani 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.