Scontri in tutta la Cisgiordania.

Cisgiordania. Scontri sono scoppiati stamattina tra i manifestanti palestinesi e l'esercito e la polizia israeliani nei Territori palestinesi occupati di Cisgiordania, dopo che la giornata di ieri è stata segnata dalle tensioni sulla questione dei siti religiosi islamici.

Le violenze si sono concentrate principalmente a Gerusalemme e nel circondario, in particolare nel campo profughi di Shufat, Eisaweyah, Ras al-Amud e Wadi al-Juz, quest'ultima all'interno del quartiere di Silwan, così come in altri quartieri e distretti della Città Vecchia.

Le forze israeliane sono state filmate a Eisaweyah mentre impedivano ai giornalisti di coprire ciò che stava accadendo.

Nel campo di Shufat, centinaia di giovani palestinesi hanno attaccato un posto di blocco piazzato davanti ad una delle entrate, lanciando pietre alle forze israeliane che stazionavano nelle vicinanze: lo riferisce il corrispondente di Ma'an a Gerusalemme.

Sul posto, aggiunge l'inviato, sono state chiamate forze di polizia speciali, che hanno lanciato gas lacrimogeni e bombe suono e sparato proiettili di gomma ai manifestanti. Due giovani palestinesi sarebbero stati arrestati.

Altri tafferugli erano scoppiati in precedenza a Qalandiya, tra Ramallah e Gerusalemme, come ha affermato un funzionario della sicurezza israeliana.

(Fonti: Maan e Quds Press)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.