Truppe israeliane catturano adolescente di al-Khalil


Imemc. Sabato notte, nel centro storico di al-Khalil (Hebron), l'esercito israeliano ha sequestrato un ragazzo palestinese di 17 anni, come riferiscono fonti locali.

 

Alcuni testimoni hanno riferito che l'adolescente, Fakhri Salayma, è stato portato via da casa sua senza che sia stata fornita una spiegazione.

È stato inoltre riportato che le truppe hanno rinforzato le misure di sicurezza in tutte le città e le province della Cisgiordania, per prevenire eventuali ritorsioni in risposta alla recente uccisione di alcuni civili palestinesi da parte degli stessi militari.

Diversi giorni fa, le forze israeliane hanno infatti invaso Hebron e ucciso un uomo in età avanzata mentre dormiva nel suo letto – stando a quanto è stato dichiarato, i soldati avrebbero dovuto uccidere il figlio, colpendo il padre per errore. Questi assassinii mirati violano la legge internazionale, ma rappresentano una pratica comune per l'esercito di Tel Aviv.

Per questo motivo, è stata intensificata la presenza delle pattuglie militari alle entrate delle città palestinesi, e nuovi posti di blocco sono stati eretti in diverse aree della regione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.