Tzipi Livni forma un ‘governo ombra’.

Gerusalemme – Infopal. Il quotidiano israeliano “Jerusalem Post” oggi ha riportato la notizia secondo cui “il leader del partito Kadima, Tzipi Livni, ha istituito un 'governo ombra', a sette mesi dal fallito tentativo di formare un governo di coalizione. Il presidente Shimon Peres le aveva infatti conferito l’incarico di formare un nuovo governo prima di ricorrere alle elezioni legislative vinte poi dai partiti di estrema destra”.

Il quotidiano riporta che “Livni, per costituire il governo ombra, ha scelto buona parte dei ministri del governo Olmert, membri del partito Kadima”, aggiungendo che “i loro sforzi sono incentrati nella definizione delle funzioni del partito sulla base dei diversi ambiti di governo, oltre che una risposta all'attività del governo di destra di Benjamin Netanyahu”.

Secondo il giornale, la maggior parte dei ministri torneranno ai propri posti anche se il loro ruolo sarà svolto solo nell’ambito del governo ombra. Con una sola eccezione, quella di Shaul Mofaz, ex ministro dei trasporti, che occuperà il posto di ministro della Difesa nel gabinetto ombra, mentre Roni Baron resterà ministro delle Finanze. All’ex ministro degli Interni Sheetrit Meir sarà dato l'incarico per i poteri locali, mentre Avi Dichter, ex ministro della sicurezza, guiderà avrà l'incarico per la sicurezza interna.
Ai membri che non avevano precedentemente rivestito incarichi ministeriali sono stati assegnati affari legati alla loro attività professionale.

Livni, che aveva ricoperto l'incarico di ministro degli Affari esteri e ministro della Giustizia, è incaricata delle questioni  riguardanti la politica estera e il conflitto mediorientale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.