Festival in memoria di ‘Arafat: Israele sigilla l’accesso all’area di Nabi Saleh

Imemc – Cisgiordania (sabato 12 novembre). Il movimento di al-Fatah ha invitato la popolazione palestinese al festival popolare a Ramallah in memoria del presidente Yasser 'Arafat, scomparso nel 2004.

Secondo gli organizzatori, l'adesione popolare equivarrebbe ad un gesto di resistenza popolare, ma puntuale, l'esercito israeliano ha imposto chiusure e posti di blocco al villaggio di an-Nabi Saleh (Ramallah).

Barriere di separazione tra Beit Rambah e Kufr 'Ein (Ramallah), inasprimento delle procedure per ostruire il passaggio di veicoli dal checkpoint di al-'Attarah.

Muhammed Tamimi,  ufficiale dell'ufficio stampa nella Comitato popolare contro il Muro e contro la colonizzazione ha confermato le restrizioni imposte al movimento con il preciso scopo di impedire l'ingresso di attivisti pacifisti internazionali e giornalisti.

Anticipatamente all'alba, l'esercito d'occupazione israeliana ha invaso il paese, minacciando gli abitanti di
dure conseguenze se solo avessero tentato di prenere parte al festival.

“I soldati israeliani hanno chiuso tutte le entrate del paese e hanno intensificato la presenza militare per evitare che i residenti deile comunità limitrofe partecipassero al festival, programmato per la tarda mattinata”.

Da parte sua, il Comitato popolare contro il Muro e contro la colonizzazione rinnova l'invito ai palestinesi affinché partecipino al festival, nonostante le restizioni israeliane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.