Governo palestinese di unità nazionale: tanti ostacoli e molte visioni.

Governo palestinese di unità nazionale: tanti ostacoli e molte visioni.

Governo di unità nazionale: negoziati bloccati, appuntamenti annullati, accordo saltato, scambi di accuse tra Fatah e Hamas: in questi giorni le notizie si rincorrono e si contraddicono l’una con l’altra, rivelando tuttavia molto chiaramente uno stallo politico provocato dai differenti approcci nei confronti dello stato di Israele da parte dei movimenti palestinesi.  Ma vediamo alcune posizioni. Mohammad Awwad. Il Segretario del … Continua a leggere

Imminente il pagamento degli stipendi dei dipendenti pubblici palestinesi.

Imminente il pagamento degli stipendi dei dipendenti pubblici palestinesi.

Dal nostro corrispondente. I dipendenti pubblici palestinesi che guadagnano 1800 shekel all’anno stanno per ricevere un mese di salario. E’ quanto ha promesso oggi il ministro della Pianificazione, Samir Abu Aisha. Beneficeranno di questa decisione, almeno inizialmente, i dipendenti publici e tutti i militari e i membri dei servizi di sicurezza, ma non i lavoratori del servizio sanitario. Il ministro ha … Continua a leggere

Al-Masri: ‘Il futuro governo di unità nazionale non deve subire pressioni esterne o interne’.

Al-Masri: ‘Il futuro governo di unità nazionale non deve subire pressioni esterne o interne’.

Mushir Al-Masri, rappresentante di Hamas al Consiglio Legislativo palestinese, ha confermato l’impegno del suo movimento nello sforzo di dar vita a un governo di unità nazionale. Durante una conferenza stampa, ieri, Al-Masri ha aggiunto che il futuro governo di unità nazionale non deve essere messo in condizioni di subire pressioni interne e esterne. E ha sottolineato che il movimento di Hamas ha lo scopo … Continua a leggere

Abbas: ‘I negoziati per la formazione di un governo di unità nazionale sono tornati al punto di partenza’.

Abbas: ‘I negoziati per la formazione di un governo di unità nazionale sono tornati al punto di partenza’.

Mahmoud Abbas, ieri ha dichiarato che i colloqui per la formazione del governo di unità nazionale sono ritornati al punto di partenza. Ha anche rigettato la dichiarazione del ministro degli Esteri israeliano in cui ella sosteneva il rifiuto del ritiro israeliano ai confini del 1967. Durante una conferenza stampa al Cairo, Abbas ha dichiarato che i negoziati sono ritornati al … Continua a leggere

Haniyah: ‘Sì allo stato palestinese entro i confini del ’67. No al riconoscimento dello Stato di Israele’.

Haniyah: ‘Sì allo stato palestinese entro i confini del ’67. No al riconoscimento dello Stato di Israele’.

Il premier palestinese Ismail Haniyah ha annunciato questa mattina che il suo governo accetterà la creazione di uno stato palestinese entro i confini del 1967 in cambio del diritto al ritorno dei profughi palestinesi e a una tregua con Israele, ma non un riconoscimento dello stato ebraico. Durante una conferenza stampa, dopo la preghiera del venerdì, Haniyah ha dichiarato che la formazione … Continua a leggere

Hugo Chavez: ‘Bush è il diavolo’. E si fa il segno della croce.

Hugo Chavez: ‘Bush è il diavolo’. E si fa il segno della croce.

Da http://www.estadao.com.br/ultimas/mundo/noticias/2006/set/20/122.htm 20 de setembro de 2006 – 12:40 Chávez diz na ONU que Bush é "o diabo" Chavez dice all’Onu che Bush è "il diavolo". Em seu pronunciamento na 61ª Assembléia Geral, o presidente venezuelano também acusou os Estados Unidos de defenderem o terrorismo. Nel suo discorso alla 61ma Assemblea Generale, il presidente venezuelano ha anche accusato gli Stati … Continua a leggere

Categorie