Archivio del mese: Dicembre 2006

La ‘nuova’ politica estera italiana

DA NON PERDERE: All’indirizzo http://www.infolive.tv/web_player.php?id=1882&content=7) è possibile osservare la nuova politica estera italiana, messa in onda dal canale televisivo israeliano Channel 10. La “discontinuità” con quella di Silvio Berlusconi è impressionante! Prodi riceve, naturalmente assai allegro, gli ordini da Ehud Olmert e lo abbraccia con calore e passione. Massimo D’Alema, il ministro degli esteri considerato filopalestinese (sic!), immediatamente dopo va … Continua a leggere

Lettera a Romano Prodi.

Lettera a Romano Prodi.

Lettera da inviare a Romano Prodi "Sull’abbraccio a dir poco grottesco scambiato il 13 dicembre con il signor Ehud Olmert" (2)   Abbiamo dovuto assistere all’abbraccio grottesco, si potrebbe definire anche “sconcio e miserabile”, tra Romano Prodi e Ehud Olmert. Non contento dell’abbraccio, con una classica imboscata tesa al suo grande amico Romano, Olmert ha anche fatto uscire su Channel … Continua a leggere

Attacchi missilistici delle brigate palestinesi contro Sderot.

Le Brigate Martiri di Al-Aqsa, ala armata di Fatah, oggi hanno sparato alcuni missili contro gli insediamenti di Sderot e Nahal Oz. Anche le Brigate Al-Quds, ala armata del Jihad islamico, hanno rivendicato il lancio di due missili contro Sderot, ieri sera. Il gruppo ha dichiarato di aver sparato 660 missili artigianali contro obiettivi israeliani nella Striscia di Gaza dall’inizio del 2006, che … Continua a leggere

Truppe israeliane hanno assaltato la città di Jenin.

Questa mattina all’alba, un vasto spiegamento di truppe israeliane ha assaltato la città di Jenin e il suo campo profughi. L’obiettivo era la cattura di attivisti della resistenza palestinese. I militari hanno sparato alla cieca contro quartieri residenziali. Nessun palestinese è stato arrestato.

Dura invettiva di Qaddumi contro Abbas e dirigenti dell’Anp.

Il capo dell’Ufficio politico dell’Olp, Farouq Qaddoumi, ha dichiarato che la recente decisione del presidente Abbas di chiudere l’ufficio politico dell’organizzazione a Amman è "folle" e lo ha accusato di irresponsabilità. Qaddoumi ha aggiunto che avvertirà l’ambasciatore palestinese in Giordania, "perché fa parte del mio staff, e non di quello del presidente. Fa parte del ministero degli Esteri, che è sotto la mia supervisione … Continua a leggere

Hamas pronta a siglare una tregua di cinque anni con il governo di Israele.

Hamas pronta a siglare una tregua di cinque anni con il governo di Israele.

Hamas ha offerto una tregua di 5 anni con lo Stato israeliano a patto che questo si ritiri entro i confini del 1967, compresa Gerusalemme, e che rilasci tutti i prigionieri. Il quotidiano israeliano Yedioth Ahronouth ha riportato la notizia secondo cui il consigliere politico del premier palestinese Ismail Haniyah, Ahmad Yousef, ha presentato una bozza per un accordo sul cessate il fuoco … Continua a leggere

Sconosciuti attaccano un maggiore delle forze palestinesi di sicurezza preventiva e lo feriscono gravemente.

Sconosciuti attaccano un maggiore delle forze palestinesi di sicurezza preventiva e lo feriscono gravemente.

Uomini armati non identificati questa mattina hanno sparato al maggiore Hasan Jarbou’, vice-direttore delle forze di sicurezza preventiva nel governatorato di Rafah, a sud della Striscia di Gaza. Il militare palestinese è rimasto gravemente ferito. Fonti sanitarie nell’ospedale Abu Yousef An-Najjar hanno reso noto che Jarbou’ è stato raggiunto da un colpo di arma da fuoco al petto e che si … Continua a leggere

Abbas incontrerà Olmert lunedì.

Sembra imminente l’incontro tra il presidente palestinese Mahmoud Abbas e il primo ministro Ehud Olmert. Alcune fonti parlano di lunedì 25 dicembre.  Gli israeliani hanno accettato di rivedere il comitato congiunto sui prigionieri prevedendo la partecipazione dei palestinesi nella scelta dei nomi dei prigionieri da far rilasciare in cambio della liberazione di Jilad Shalit, il soldato rapito a giugno da alcune brigate palestinesi. Il capo dei … Continua a leggere

I beduini del Negev: una minoranza dimenticata.

The Bedouin of the Negev: a forgotten minority by Kathrin Koeller   The barrage of news on the Israeli-Palestinian conflict obscures attention from the Arab population living as internally displaced Israeli citizens on Israeli territory. Particularly forgotten are the approximately 186,600 Bedouin of the Negev in southern Israel who constitute 12% of the country’s Arab population.   Before the establishment … Continua a leggere