Archivio Categoria: Prigionieri palestinesi

La detenuta amministrativa Hiba al-Labadi termina sciopero della fame

La detenuta amministrativa Hiba al-Labadi termina sciopero della fame

Ramallah – Quds Press. Nella giornata di lunedì 04/11, la prigioniera giordana Hiba al-Labadi ha deciso di porre fine al proprio sciopero della fame in seguito all’annuncio della sua scarcerazione, prevista entro la settimana. L’Associazione dei Prigionieri Palestinesi ha reso pubblico un breve comunicato ad opera dell’avvocato difensore della detenuta, in cui si specifica che “Hiba al-Labadi ha interrotto l’astensione … Continua a leggere

Le forze israeliane hanno nuovamente imprigionato Khalida Jarrar

Le forze israeliane hanno nuovamente imprigionato Khalida Jarrar

PIC. Mercoledì sera e all’alba di giovedì, le forze di occupazione israeliane (IOF) hanno rapito otto cittadini palestinesi, tra cui la parlamentare Khalida Jarrar, dalle loro case in diverse aree della Cisgiordania. Jarrar, una dirigente di spicco del Fronte popolare per la liberazione della Palestina-FPLP, era stata rilasciata lo scorso marzo dopo 20 mesi di prigione.  

La prigioniera in sciopero della fame, Heba al-Labadi, trasferita in ospedale

La prigioniera in sciopero della fame, Heba al-Labadi, trasferita in ospedale

Quds Press e PIC. Le autorità israeliane di occupazione hanno trasferito giovedì la detenuto giordana Heba al-Labadi all’ospedale a causa del deterioramento delle sue condizioni di salute quasi un mese dopo aver iniziato uno sciopero della fame ad oltranza contro la sua detenzione amministrativa, ha dichiarato il ministero degli Esteri giordano. Il portavoce del ministero Sufyan Qudah ha dichiarato alla … Continua a leggere

Hiba, in sciopero della fame, è in gravi condizioni di salute

Hiba, in sciopero della fame, è in gravi condizioni di salute

Amman-Quds Press e PIC. La famiglia della prigioniera giordana Hiba al-Labadi ha affermato che la sua salute è gravemente peggiorata dopo 24 giorni di sciopero della fame, in segno di protesta contro la sua detenzione arbitraria. Hatem al-Labadi, fratello di Hiba, ha dichiarato a Quds Press che sua sorella soffre di diversi problemi di salute a causa del suo sciopero … Continua a leggere

Il governo giordano chiede ufficialmente il rilascio di 2 suoi cittadini imprigionati da Israele

Il governo giordano chiede ufficialmente il rilascio di 2 suoi cittadini imprigionati da Israele

Imemc. Il governo giordano ha chiesto ufficialmente a Israele di rilasciare due suoi cittadini imprigionati da Tel Aviv, tra cui una giovane donna in sciopero della fame. Il ministero degli Affari esteri giordano ha riferito che il suo ambasciatore a Tel Aviv ha chiesto ufficialmente alla parte israeliana di rilasciare immediatamente Hiba al-Lubbadi e Abdul-Rahman Mer’ey. Ha inoltre chiesto a … Continua a leggere

L’OHCHR esprime preoccupazione per la tortura di un prigioniero palestinese da parte di Israele

L’OHCHR esprime preoccupazione per la tortura di un prigioniero palestinese da parte di Israele

New York-PIC. L’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani (OHCHR) ha espresso preoccupazione per le torture estreme a cui è stato sottoposto il prigioniero palestinese Samer Arbid da parte degli inquisitori israeliani. “L’Ufficio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite constata con preoccupazione la supposta tortura di un uomo palestinese di 44 anni, Samer Al Arbird, che è … Continua a leggere

Prigionieri malati nel carcere di Ramla in lenta agonia

Prigionieri malati nel carcere di Ramla in lenta agonia

PIC. La Commissione palestinese dei detenuti e degli ex detenuti ha dichiarato che i prigionieri palestinesi malati nell’ospedale del carcere di Ramla stanno affrontando una morte lenta a causa della negligenza medica deliberata. Secondo la Commissione, 10 detenuti si trovano in condizioni di salute molto difficili nell’ospedale di Ramla, la maggioranza dei quali non può muoversi senza usare la sedie … Continua a leggere

La comunità internazionale è complice delle torture di Israele ai palestinesi

La comunità internazionale è complice delle torture di Israele ai palestinesi

Middle East Monitor. Di Ramona Wadi. Le torture subite dal prigioniero palestinese Samer Arabeed da parte degli agenti israeliani dello Shin Bet [servizi segreti interni, ndtr.] che lo interrogavano hanno dimostrato, ancora una volta, che il divieto di tale trattamento, sancito dalla Quarta Convenzione di Ginevra, dallo Statuto di Roma e dalla Convenzione ONU contro la Tortura, è poco più di una … Continua a leggere

73 prigionieri palestinesi uccisi a causa delle torture nelle carceri israeliane dal 1967

73 prigionieri palestinesi uccisi a causa delle torture nelle carceri israeliane dal 1967

MEMO. In una dichiarazione divulgata mercoledì, il Club dei Prigionieri ha reso noto che, dal 1967, 73 prigionieri palestinesi sono stati uccisi a seguito di torture durante gli interrogatori da parte delle forze d’occupazione israeliane. Le autorità occupanti utilizzano molteplici metodi per torturare i prigionieri palestinesi. Si tratta di metodi sia fisici che psicologici concepiti per privarli della loro umanità … Continua a leggere

Tortura brutale usata per interrogare i detenuti palestinesi

Tortura brutale usata per interrogare i detenuti palestinesi

Imemc. L’associazione Addameer per il supporto dei detenuti e dei diritti umani, domenica, ha annunciato che il prigioniero Samer Arbeed è stato portato in un ospedale, in condizioni critiche, come conseguenza della tortura usata contro di lui nel centro di investigazione Mascobiyyeh, da mercoledì. Secondo il giornale Haaretz, Shin Bet Israeli security ha sostenuto di aver ottenuto un “permesso” speciale, … Continua a leggere