Archivio Categoria: News

Arrestata Manal, la zia di Ahed Tamimi

Arrestata Manal, la zia di Ahed Tamimi

Di Meriem Mahdhi. Manal Tamimi, attivista palestinese di Nabi Saleh, zia di Ahed Tamimi e importante esponente del ministero delle Tecnologie e Telecomunicazioni palestinese, è stata arrestata giovedì mattina alle 12:30 ore locali di fronte al carcere israeliano Ofer. La donna, che si trovava insieme al marito e al resto della famiglia di fronte al carcere, per manifestare contro l’arresto … Continua a leggere

L’esercito di occupazione: nuove violenze potrebbero scoppiare a Gaza

L’esercito di occupazione: nuove violenze potrebbero scoppiare a Gaza

PIC. L’esercito d’occupazione israeliano ha avvertito gli alti ministri del governo che la situazione nella Striscia di Gaza è incendiaria e potrebbe portare a nuove violenze “con Hamas”.   Il Canale 2 israeliano ha riportato martedì che funzionari militari di alto livello hanno dichiarato ai ministri durante un aggiornamento sulla sicurezza, nella seduta domenicale di gabinetto, che “il gruppo di … Continua a leggere

I soldati israeliani arrestano un asino a Gerusalemme

MEMO. La polizia militare israeliana ha arrestato un asino in una strada di Gerusalemme, secondo quanto riportato dall’agenzia stampa Shehab martedì. Il sito ha affermato che sette militari israeliani hanno circondato l’asino e l’hanno arrestato nella Gerusalemme occupata.   L’hanno poi trattenuto per un po’ di tempo prima di rilasciarlo. Non è stata fornita alcuna motivazione sul perché sia stato detenuto, … Continua a leggere

Gli USA propongono Abu Dis come futura capitale palestinese, dichiara Haniyah

Gli USA propongono Abu Dis come futura capitale palestinese, dichiara Haniyah

Gaza-Middleeasteye.net. Abu Dis è una piccola cittadina che dà sulla Città Vecchia di Gerusalemme a sud-ovest e sulla Valle del Giordano a est. L’ex primo ministro di Gaza, Ismail Haniyah (e attuale capo dell’Ufficio politico di Hamas, ndr), ha dichiarato durante un incontro nella Striscia di Gaza, martedì, che il movimento ha ricevuto informazioni riguardo a un piano degli Stati … Continua a leggere

Bahar telefona alla famiglia di Ahed Tamimi, lodandone la fermezza

Bahar telefona alla famiglia di Ahed Tamimi, lodandone la fermezza

PIC. Ahmed Bahar, primo vice-presidente del Consiglio legislativo palestinese (PLC), ha lodato Ahed al-Tamimi, la ragazzina palestinese detenuta da Israele, e i suoi familiari per la loro fermezza e il loro grande ruolo nel resistere all’occupazione israeliana in Cisgiordania. Durante una conversazione telefonica con lo zio di Tamimi, Bahar ha valutato la lotta popolare palestinese contro l’occupazione in tutte le … Continua a leggere

Focus on Palestine a Firenze

A cura del GMI. Il GMI Firenze, in collaborazione con il Centro Internazionale Studenti “La Pira”, vi invita alla proiezione del film “The Idol” e al focus sulla situazione palestinese degli ultimi 70 anni, con l’intervento di Izzeddine Elzir, imam di Firenze, e dei Giovani palestinesi d’Italia che ci parleranno attraverso la loro voce di motivazione, perseveranza e coraggio. Vi aspettiamo … Continua a leggere

40 ordini di detenzione amministrativa israeliana emessi a dicembre

40 ordini di detenzione amministrativa israeliana emessi a dicembre

PIC. Circa 40 ordini di detenzione amministrativa sono stati emessi da Israele contro i cittadini palestinesi dall’inizio del mese di dicembre. Secondo la Palestinian Prisoner Society (PPS), 22 di tali ordini di detenzione amministrativa sono stati emessi per la prima volta, mentre gli altri sono estensioni di precedenti contro 18 prigionieri, che hanno trascorso mesi o anni in prigione, senza … Continua a leggere

Israele decisa a ritirarsi dall’UNESCO

Israele decisa a ritirarsi dall’UNESCO

Gerusalemme – PIC. Secondo quanto riportato dal giornale ebraico Yediot Aharonot, venerdì 22 dicembre, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha invitato  il suo delegato all’UNESCO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura, a presentare una dichiarazione formale per il ritiro di Israele. Il giornale ha riferito sul suo sito internet che Netanyahu ha chiesto a Carmel Hacohen, l’ambasciatore … Continua a leggere

Palestinesi lacerati tra l’arroganza di Trump e l’indifferenza araba

Palestinesi lacerati tra l’arroganza di Trump e l’indifferenza araba

MEMO. Prendere posizione nel conflitto israelo-palestinese, fulcro delle politiche mediorientali per decenni, è da sempre un’azione destinata a causare un frastuono internazionale. Ma quando un apparente mediatore di pace dichiara in maniera arbitraria di consegnare Gerusalemme – il nodo della contesa nel cuore della lotta perenne tra musulmani ed ebrei – a Israele, il frastuono è garantito. Ma non a lungo. … Continua a leggere