Archivio tag : Anp

Rajoub: le fazioni hanno concordato di tenere elezioni basate sulla rappresentanza proporzionale

Rajoub: le fazioni hanno concordato di tenere elezioni basate sulla rappresentanza proporzionale

Wafa. Il Segretario generale del Comitato centrale del movimento di Fatah, Jibril Rajoub, ha affermato giovedì che Fatah e Hamas, le due principali fazioni in Palestina, hanno raggiunto un consenso sullo svolgimento delle elezioni sulla base del sistema di rappresentanza proporzionale. “Abbiamo condotto un intenso dialogo strategico nazionale presso il Consolato palestinese a Istanbul e abbiamo raggiunto una visione chiara … Continua a leggere

Shtayyeh: l’ANP pronta a dialogare con Israele sulla base delle risoluzioni internazionali

Shtayyeh: l’ANP pronta a dialogare con Israele sulla base delle risoluzioni internazionali

WAFA e Palestine Chronicle. Il primo ministro dell’Autorità Palestinese, Mohammed Shtayyeh, ha dichiarato domenica scorsa che la leadership dell’organismo governativo è pronta a ritornare ad un percorso politico con Israele sulla base delle risoluzioni internazionali e degli accordi già sottoscritti da entrambe le parti. Shtayyeh ha commentato quanto sopra durante un incontro tenutosi a Ramallah col ministro di Stato tedesco … Continua a leggere

Capi delle chiese di Betlemme lanciano allarme sui tentativi di minare coesistenza islamo-cristiana

Capi delle chiese di Betlemme lanciano allarme sui tentativi di minare coesistenza islamo-cristiana

Ramallah – WAFA. Lunedì, i capi delle chiese di Betlemme hanno lanciato l’allarme sui tentativi di minare la convivenza cristiano-musulmana in Palestina. In una dichiarazione alla stampa, i capi delle chiese di Betlemme hanno elogiato il presidente Mahmoud Abbas e la leadership, incluso il direttore dell’ufficio del presidente, Intisar Abu Amara, per il loro ruolo efficace a sostegno del popolo … Continua a leggere

Situazione finanziaria risultante da fine coordinamento israelo-palestinese discussa in riunione ANP-ONU

Situazione finanziaria risultante da fine coordinamento israelo-palestinese discussa in riunione ANP-ONU

Ramallah – WAFA. La situazione finanziaria dell’Autorità Palestinese (ANP), alla luce della fine del coordinamento con Israele, è stata una delle questioni discusse giovedì in un incontro tra il ministro palestinese degli Affari civili, Hussein al-Sheikh, ed il coordinatore speciale delle Nazioni Unite per il Medio Oriente, Nickolay Mladenov, a Ramallah. Al-Sheikh, che è anche membro del Comitato centrale di … Continua a leggere

“Gaza è un biglietto di sola andata”: come la politica israeliana di ricollocazione sta separando le comunità palestinesi

“Gaza è un biglietto di sola andata”: come la politica israeliana di ricollocazione sta separando le comunità palestinesi

+972. Di Henriette Chacar. Israele sta sistematicamente indirizzando gli spostamenti dei palestinesi in una direzione: dalla Cisgiordania a Gaza. Le famiglie e i loro legali affermano che il trasferimento silenzioso sta frammentando la società palestinese. (Da Zeitun.info). Il 4 marzo Samar Saoud ha ricevuto finalmente la telefonata che stava aspettando. Le è stato detto di presentarsi la domenica seguente con i … Continua a leggere

Per i giornalisti palestinesi, gli attacchi violenti delle forze israeliane fanno parte del lavoro

Per i giornalisti palestinesi, gli attacchi violenti delle forze israeliane fanno parte del lavoro

Middle East Eye. Di Juman Abu Arafeh. Gli abusi nei confronti dei giornalisti, che comprendono aggressioni e arresti, sono aumentati negli ultimi mesi specialmente nella Gerusalemme occupata. (Da Zeitun.info).  Messa alle corde e impaurita, Sondus Ewies, giornalista palestinese di 23 anni, parlava nervosamente con un gruppo di agenti israeliani radunatisi intorno a lei mentre stava girando un film il mese scorso … Continua a leggere

“Gaza è un biglietto di sola andata”: come la politica israeliana di ricollocazione sta separando le comunità palestinesi

“Gaza è un biglietto di sola andata”: come la politica israeliana di ricollocazione sta separando le comunità palestinesi

+972. Di Henriette Chacar. Israele sta sistematicamente indirizzando gli spostamenti dei palestinesi in una direzione: dalla Cisgiordania a Gaza. Le famiglie e i loro legali affermano che il trasferimento silenzioso sta frammentando la società palestinese. (Da Zeitun.info).  Il 4 marzo Samar Saoud ha ricevuto finalmente la telefonata che stava aspettando. Le è stato detto di presentarsi la domenica seguente con i suoi tre … Continua a leggere

L’ANP esorta Gantz a bloccare l’annessione della Cisgiordania

L’ANP esorta Gantz a bloccare l’annessione della Cisgiordania

Palestine Chronicle. L’Autorità Nazionale Palestinese (ANP) ha invitato il vice-primo ministro Benny Gantz ad interrompere l’occupazione delle terre palestinesi e a fermare l’annessione della Cisgiordania occupata prima di richiedere negoziati, riferisce l’Agenzia Anadolu. “Gantz deve pensare a porre fine all’occupazione invece di mobilitare il suo esercito per annettere [la Cisgiordania] e consolidare l’occupazione”, ha detto su Twitter Hussein Al-Sheikh, capo … Continua a leggere

Il mondo continua a guardare mentre Israele viola i diritti umani e la giustizia

Il mondo continua a guardare mentre Israele viola i diritti umani e la giustizia

MEMO. Di Hossam Shaker. Mentre la data per l’annessione pianificata di Israele alle terre palestinesi si avvicina, gli ambienti israeliani hanno espresso una crescente preoccupazione per le conseguenze di questa azione.  Le preoccupazioni non derivano tuttavia dal fatto che l’annessione viola il diritto internazionale, sovverte gli obblighi di una potenza occupante o i principi del “processo di pace” e della … Continua a leggere

Impunità e annessioni: “Israele vuole far man bassa”

Impunità e annessioni: “Israele vuole far man bassa”

Al Jazeera. Di Mersiha Gadzo.  Secondo gli analisti, Israele gode di impunità per la mancanza di volontà della politica internazionale ad oobbligarlo ad assumersi le sue responsabilità. (Da Zeitun.info). Il governo israeliano ha dichiarato che l’annessione degli insediamenti illegali ebraici nella Cisgiordania occupata, così come quelli nella fertile Valle del Giordano, potrebbe iniziare già a partire dal 1 luglio. Mentre i dettagli del … Continua a leggere